viaggiare 15+ ore senza stare seduti tutto il tempo! Part 1

 

Sapendo quanto può essere dannoso per la salute stare seduti per lungo tempo, in più volando, con gli effetti dell’ altitudine e la bassa ossigenazione ci accorgiamo che è fondamentale trovare il modo di muoverci.

per fortuna la persona davanti non ha inclinato il suo sedile

per fortuna la persona davanti non ha inclinato il suo sedile indietro ;´)

Ho appena fatto un viaggio di 15 ore e più  per la California e condivido alcune delle soluzioni che ho trovato per non stare seduta e immobile tutto il tempo. Sotto troverete alcune idee per variare la vostra posizione se viaggiate in aereo e come integrare il movimento anche in uno spazio ristretto.

Gli esercizi descritti possono essere utili anche per i viaggi in treno. Chi viaggerà nello spazio ancora più limitato della macchina dovrà aspettare un prossimo blog per altre idee,…per il momento basta fermarsi ogni tanto e fare un po’ di stretching e una bella camminata!

Cominciamo (come sempre) dai piedi…

Anche quando dovete per forza stare seduti buoni e bravi (per il decollo e atterraggio o durante la turbolenza), potete esercitare i vostri piedi – aumentando loro funzionalità e la micro-circolazione delle gambe.

Attivate i piccoli muscoli intrinseci dei piedi sollevando e allargando le dita e creando più spazio possibile fra ogni dito, a ventaglio:

ma ancora meglio senza!

ma ancora meglio senza!

20150705_174335

potete stirare le dita dentro le scarpe….

 

 

 

 

 

 

 

Una volte che potete alzarvi, mettetevi in piedi, in corridoio o nello spazio in fondo all’aereo, e stirate il dorso del piede – uno alla volta ovviamente (tenendovi con la mano su qualcosa stabile) e sempre senza scarpe!

posizione 4b


Per i polpacci

Per aumentare la circolazione sanguigna alle gambe, potete fare il famoso ‘calf stretch’.

le mie figlie non mi hanno lasciato fare un selfie con un piede sulla barra...come mai??

eccola barra – le mie figlie non mi hanno lasciato fare un selfie con un piede su…come mai??

Stando in piedi (nel corridoio, quindi attenzione ai carrelli!) usate la barra di metallo alla base laterale del vostro sedile come appoggio per l’avampiede tenendo il tallone a terra. Dovrete posizionarvi in modo da tenere lo spazio libero davanti al piede opposto se volete fare un passettino in avanti. Mantenete la posizione per un minuto più o meno e fatelo più volte durante il viaggio – magari ogni volta che vi alzate prima di andare in bagno…


Scegliete alcuni (o tutti!) gli  esercizi e fateli spesso durante il viaggio. Inventate anche voi qualche movimento adattando questi esercizi o incorporando qualcosa dalle vostre pratiche personali. Tante varianti delle asana più conosciute possono essere fatte a bordo (anche se il gatto sarebbe una sfida interessante ;)) La cosa più importante alla fine è variare la vostra posizione e cercare di non sedervi per troppo tempo.

Tornate la settimana prossima per la seconda parte dove vedremo come tenere la zona vitale della retrocoscia in modo attivo e confortevole durante il viaggio. Intanto condividete anche voi alcune delle vostre soluzioni per mantenervi in movimento durante i viaggi estivi (con delle foto!) sulla nostra pagina Facebook. Godetevi le vacanze al massimo nutrendovi di movimento vario e naturale ovunque andiate!!

Happy summer everyone!!

20150707_200527

4 pensieri su “viaggiare 15+ ore senza stare seduti tutto il tempo! Part 1

  1. cara Hilary sei sempre molto “cre-attiva” ma devi almeno rendere complici le figlie. Così potrai non solo utilizzare la “pallina” (rimanendo anche seduta) ma arrivare anche al gatto-tigre. Ti propongo di fingere la caduta di un orecchino (anello, o altra cosa piccola) di una figlia tra i sedili; poi prendi posizione nel corridoio (4 zampe) e simulando la ricerca ti muovi secondo le regole (ogni tanto bisogna ricordarsi di girare la testa verso i sedili, con calma!).
    Buona California e Estate (anche alle figlie).

    • ciao caro Andrea! vedo solo ora il tuo bellissimo commento – ero di nuovo in viaggio, questa volta senza schermo… buonissimo il suggerimento di fingere la caduta di un orecchino per poter posizionarmi nel gatto in corridoio ;)) le figlie si stano abituando alle pazzie ‘cre-attive’ della mamma ormai! settimana prossima Part II!! buon estate a te!!

  2. Cara hilary sto tornando da Roma in treno così pratico i tuoi esercizi che mi salvano dal mal di schiena dello stare seduta! Grazie mille e buona estate di buona postura!

    • ciao cara Ale! Viaggiavo ancora e non ho visto il tuo commento finora – che bello immaginarti sul treno a fare i tuoi esercizi – brava!! Domenica parto ancora – li farò anch’io sull’aereo! buon estate e un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *