[column size=”1-2″ last=”0″ style=”0″]Yoga TantricoEric Baret, Yoga Tantrico, Asana e pranayama del Kashmir.
Ed. Mediterranee, Roma 2009.

Lo shivaismo tantrico del Kashmir propone una straordinario approccio attraverso il corpo e il respiro. Tutto è trasparenza, leggerezza, libertà. Gli asana e il pranayama, esplorati in una vacuità concreta, ritrovano la loro creatività originaria.

Eric Baret, L’Unico Desiderio, Nella nudità dei tantra:
Ed. La parola, Roma 2010

Il tantrismo è spesso non compreso e conosciuto attraverso le sue caricature. Qui si presenta come un chiarimento senza concessioni sulle nostre modalità di pensiero e di azione. Questa tradizione vivente mette in questione la realtà delle nostre sofferenze. Negli incontri affidati a questo libro risuona il sentimento di una libertà per lungo tempo presentita, ma sempre allontanata. In realtà la gioia è più vicina a noi di quanto avremmo mai immaginato.

Moiz Palaci, Renata Angelini Gli Yoga Sutra di Patanjali, La coscienza dell’Essere
Associazione Italiana di Raja Yoga 2007

Gli Yoga Sutra sono un testo di visione, la descrizione di un processo di trasformazione interiore di cui viene data testimonianza. Le affermazioni dei Sutra sono espressione di un vissuto che siamo invitati a sperimentare a nostra volta, in modo diretto, attraverso la pratica. Gli aforismi che compongono questo antico testo rivelano l’esistenza e affinano la capacità di accedere a uno “stato d’Essere”

 

André Van Lysebeth Impara Lo Yoga
Ed. Mursia, Milano 1975

 

 

 

André Van Lysebeth Perfeziona Lo Yoga 
Ed. Mursia, Milano 1978

 

 

 

Denise e André Van Lysebeth I Miei Esercizi di Yoga
Ed. Mursia, Milano 1980

 

 

 [/column] [column size=”1-2″ last=”1″ style=”0″]André Van Lysebeth Pranayama, La dinamica del respiro
Ed. Astrolabio, Roma 1973

I libri di André Van Lysebeth sono divenuti dei classici dello Yoga, consentono a innumerevoli neofiti di prendere contatto con le tecniche fondamentali di questa pratica. Vengono spiegate in maniera semplice e precise le posizioni, scrivono di temi che riguardano l’esperienza yoga quale: immobilità, assenza di sforzo, scioltezza di movimento, controllo della respirazione, tecniche di rilassamento. Da un lato si occupano di introdurre il neofita passo passo nel mondo dello Yoga, dall’altro consentono a chi è già esperto di apprendere le posizioni che integrano e completano le sue cognizioni.

Gabriella Cella Al-Chamali Yoga-Ratna Il Gioiello Dello Yoga
Ed. Universale Economica Feltrinelli, Milano 1998

108 posizioni Yoga: vengono descritte l’esecuzione, le proprietà, i benefici, le controindicazioni con particolare attenzione alle donne in menopausa e le implicazioni simboliche, permettendo anche al neofita di accostarsi a questa pratica con maggiore consapevolezza.

 

Gabriella Cella Al-Chamali Yoga Delle Dee
Fabbri Editori, Milano 2007

Nel testo vengono descritte una serie di sequenze che partendo da rappresentazioni simboliche di dee percorrono il primo elemento, la Terra, per proseguire nella fluidità del secondo elemento, l’Acqua, nella luce e calore del terzo elemento, il Fuoco, per arrivare con la coscienza del respiro al quarto elemento, l’Aria, e concludere con il quinto elemento, il più sottile e impalpabile, l’Etere.

Arthur Avalon Il Potere del Serpente
Ed. Mediterranee, Roma 1982

Quest’opera tratta del Potere del Serpente (o Kundalini, forza creatrice fondamentale dell’universo), dal punto di vista sia dottrinale che sperimentale. Contiene inoltre la prima traduzione dal sanscrito di due importanti testi: SHATCHAKRA NIRUPANA (La descrizione dei sei centri) e PADUKA-PANCHAKA (Il quintuplice sgabello). La trattazione investe un insieme di insegnamenti tradizionali indù, specie quelli che riguardano l’anatomia e la fisiologia occulta dell’organismo umano.
[/column]